Home | Cino Bozzetti | Ernesto e Mario Ferrari | Attività | Servizi ai soci | Il territorio | Archivio | News | Contatti

Statuto


Art. 1) E' costituita una associazione, denominata "Associazione culturale FeBo", con sede in Borgoratto Alessandrino, via Alessandria 26.

Art. 2) La durata dell'Associazione è illimitata

Art. 3) Lo scopo dell'Associazione è quello di promuovere, direttamente o indirettamente, la divulgazione della cultura in tutte le sue forme, di operare per la tutela dell'ambiente, tanto naturale che artistico, e di incentivare, specialmente fra i giovani, la collaborazione e il senso di responsabilità, al di sopra delle classi sociali e delle diversità nazionali, regionali, razziali e religiose.

Art. 4) L' Associazione è apartitica e senza alcun fine di lucro.

Art. 5) I soci, in numero illimitato e senza distinzione di sesso, nazionalità o credo religioso, possono essere: a) ordinari se versano l'annuale quota associativa

b) sostenitori se versano contributi oltre la quota; c) onorari se vengono dichiarati tali dall'Assemblea per motivi di ordine particolare.

Art. 6) L'iscrizione di un socio può avvenire su presentazione di almeno due membri degli Organi o delle Strutture associative, oppure avanzando domanda al Consiglio.

La quota associativa è annuale ed è stabilita dal Consiglio durante la prima riunione dell'anno, da tenersi entro e non oltre il 31 marzo.

Art. 7) L' Associazione, previo assenso di un genitore, accetta anche soci minorenni per i quali sarà varato uno speciale Regolamento.

Art. 8) La qualità di socio si perde per dimissioni, per morosità o per indegnità.

Art. 9) Si può recedere dall'Associazione in qualsiasi momento, con raccomandata al Presidente o al Consiglio Direttivo.

Art. 10) Sono Organi direttivi dell'Associazione: a) l’Assemblea dei Soci; b) il Presidente; c) il Consiglio direttivo; d) il Collegio dei revisori dei conti; e) il Collegio dei probiviri. Sono strutture Organizzative a) il Comitato esecutivo; b) l'Ufficio stampa c) le Commissioni di lavoro.

Art. 11) L' Assemblea Ordinaria è convocata una volta all'anno entro il 31 marzo e delibera sul bilancio consuntivo, operativo e finanziario dell'anno precedente, sulla formazione del bilancio preventivo, sul programma di attività e su eventuali proposte del Consiglio Direttivo o dei singoli soci.

Art. 12) Le Assemblee Straordinarie  sono convocate: a) Quando il Presidente ne ravvisi la necessità; b) Dietro richiesta scritta o dei due terzi dei membri di tutti gli Organi direttivi o di un terzo dei soci in regola con le quote associative. Per modifiche allo Statuto, l'Assemblea è indetta solo su richiesta di tutti gli Organi direttivi all'unanimità o dei due terzi dei soci in regola con le quote.

Art. 13) Nelle assemblee Ordinarie e Straordinarie ogni socio in regola con la quota annuale ha diritto al proprio voto più un massimo di altri tre per delega.

Art. 14) Per l' Assemblea Elettorale, che è straordinaria e, di norma, triennale, non sono valide le deleghe.

Art. 15) E' il Presidente che convoca le Assemblee. Le forme e i modi di convocazione, svolgimento e votazione sono precisate nel Regolamento.

Art. 16) Di qualsiasi Assemblea deve essere steso regolare verbale sull'apposito registro firmato da chi l'ha presieduta e dal Segretario.

Art. 17) L' Asseblea Elettorale elegge, per tre anni, il Presidente e, separatamente, sei membri del Consiglio direttivo, tre Revisori e tre Probiviri.

Art. 18) I membri delle Strutture organizzative sono nominati dal Consiglio Direttivo e il Regolamento ne specificherà le funzioni e le attività.

Art. 19) Del Consiglio Direttivo fanno parte di diritto un membro delle famiglie di Cino Bozzetti e di Ernesto e Mario Ferrari.

Art. 20) Il Presidente ha la rappresentanza dell'Associazione e con il Consiglio Direttivo, ne gestisce l'attività con potere per tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione. In caso di votazione paritaria del Consiglio il voto del Presidente è decisionale. In caso di momentanea assenza il Presidente viene sostituito dal Vice Presidente o dal Consigliere Anziano.

Art. 21) I proventi con i quali l'Associazione provvede alla propria attività sono: 1) quote sociali; 2) contributi di Enti, Associazioni o privati; 3) proventi di proprie iniziative permanenti o occasionali; 4) entrate varie. Gli esercizi finanziari dell' Associazione si chiudono il 31dicembre di ogni anno.

Art. 22) L'eventuale scioglimento dell'Associazione sarà deliberato soltanto da una Assemblea con maggioranza dei due terzi degli iscritti. In tal caso, dopo aver provveduto al saldo di tutte le pendenze passive, il Tesoriere e i revisori dei conti provvederanno a devolvere i beni restanti a favore di associazioni per la protezione dell’infanzia o la ricerca scientifica.

Art. 23) Per tutto ciò che non è contemplato nel presente atto valgono le norme del Codice Civile

 

Borgoratto Alessandrino, addì 15 Aprile 1996